OBIETTIVI 2017-2018 

Coop con la Scuola da quasi quarant'anni
L’educazione al consumo e il rapporto con la Scuola rappresentano, per la storia di Coop, uno dei tratti essenziali della sua natura d’impresa e quel legame solidale tra le generazioni che è un valore tipicamente cooperativo.

Il dialogo tra la Scuola e le Cooperative di Consumatori, incominciato nel 1980, affonda le sue radici nella storia, nei valori e negli statuti della cooperazione; si è arricchito dei contributi e delle esperienze di molti, della Scuola e del mondo della ricerca; si è alimentato, consolidato e diffuso, nel tempo, grazie al costante ascolto dei ragazzi, degli insegnanti e delle famiglie e allo sguardo attento ai cambiamenti nella società, nelle comunità di appartenenza e nella Scuola italiana.

Coop progetta e offre gratuitamente alla Scuola proposte di sostegno alla didattica (percorsi, laboratori, animazioni, mostre, seminari formativi, esperienze partecipative, didattica cooperativa) con l’obiettivo di contribuire a costruire consapevolezza di sé (in quanto cittadini del mondo) e a sviluppare competenze - in chiave europea, di cittadinanza, disciplinari e trasversali - intese come capacità di usare le conoscenze per affrontare problemi.

I contenuti e i valori che contraddistinguono ogni giorno l'agire di Coop e che costituiscono oggetto delle attività con le scuole sono la sicurezza (alimentare e non solo), la trasparenza nei processi e nelle filiere, la qualità della vita (dalla salute all’ambiente), l’etica del lavoro e la cultura cooperativa ma ci si spinge anche oltre per toccare i temi come l’arte e la tutela del patrimonio artistico, i nuovi linguaggi e l’uso consapevole delle tecnologie e della rete, e poi le migrazioni, la memoria, gli stereotipi, ... Non si tratta di percorsi estemporanei rispetto al lavoro quotidiano svolto dai docenti ma, al contrario, sono pensati per integrarsi nei Piani Triennali di Offerta Formativa rappresentando una modalità efficace per sviluppare parti importanti del curricolo scolastico.

Sostenendo la progettualità della Scuola, Coop vuole porsi, con responsabilità e impegno, accanto alle nuove generazioni affinché possano fare esperienza di un sapere utile a capire il mondo e ad agire in esso.


METODOLOGIE E STRUMENTI
Saper scegliere
L’obiettivo di ogni percorso educativo SapereCoop è quello di guardare dentro e oltre gli oggetti e le esperienze di consumo, aprire finestre sul mondo e su se stessi (perché l’identità individuale e di gruppo si percepisce anche attraverso la relazione con gli oggetti di consumo), sviluppare competenze - in chiave europea, di cittadinanza, disciplinari e trasversali - intese come capacità di usare le conoscenze per leggere e comprendere la complessità di fenomeni e relazioni e affrontare problemi.

I percorsi didattici ruotano intorno a temi e problemi collegabili all’esperienza, permettendo di esercitare i vari saperi disciplinari come strumenti per agire. Le proposte Coop promuovono soprattutto esperienze e riflessioni sui modi del conoscere e sulle dinamiche delle scelte, sollecitando i bambini e i ragazzi a mettersi in gioco e a sentirsi parte di una comunità che apprende, condivide e si trasforma.

Mettersi in gioco

I percorsi e le esperienze educative proposte da Coop o co-progettate insieme agli insegnanti vedono protagonisti i bambini della scuola primaria e i ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado.
La durata, il livello di approfondimento dei contenuti, l’utilizzo di metodologie e strumenti tengono conto delle specifiche fasce di età e delle esigenze didattiche degli insegnanti. Non si tratta, infatti, di percorsi estemporanei rispetto al lavoro quotidiano svolto dai docenti ma, al contrario, sono pensati per integrarsi nei Piani Triennali di Offerta Formativa (PTOF) diventando così un utile strumento per i progetti di educazione alimentare e al gusto, di educazione interculturale e alla mondialità, di educazione alla tutela ambientale e alla valorizzazione del territorio, di educazione ai media e ai linguaggi della comunicazione.

Costruire insieme

La qualità della proposta educativa di Coop si gioca sul metodo che è fatto di tecnica e di strumenti. Le attività partono dall’ascolto dei ragazzi e dei giovani, per offrire e costruire insieme indispensabili strumenti di cittadinanza.
Strategie esperienziali e partecipative, didattica cooperativa, giochi di ruolo, dibattiti e animazioni sono gli elementi che caratterizzano la relazione con i bambini e i ragazzi, stimolando curiosità, coinvolgimento e responsabilità. Si utilizzano linguaggi, strumenti e approcci a loro misura, coniugando analogico e digitale e non si prescinde dall’uso della tecnologia che genera connessioni e opportunità educative, in sintonia con gli obiettivi del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).

AREE TEMATICHE

Partecipare al cambiamento

I percorsi che ogni Cooperativa mette a disposizione degli istituti scolastici del proprio territorio rientrano in tre grandi aree tematiche per interpretare le sfide globali indicate negli obiettivi di sviluppo del millennio dalle Nazioni Unite, da raggiungere entro il 2030:

ALIMENTAZIONE: in coerenza con le Linee Guida per l’Educazione Alimentare del MIUR (rapporto sensoriale con gli alimenti, la nutrizione e l’ambito scientifico, la conoscenza del cibo e della filiera produttiva, l’igiene e la sicurezza alimentari, l’approccio culturale al cibo).

AMBIENTE: geografia economica; globalizzazione e sostenibilità ambientale; biodiversità; risorse naturali e produzione rifiuti; ciclo di vita dei prodotti ed economia circolare.

CITTADINANZA: diritti di cittadinanza; identità, geografia e scambi, cultura dell’incontro e del dialogo; solidarietà, legalità e cooperazione.

Dialogare con il territorio

Sono sempre più numerosi gli incontri e i laboratori per docenti e genitori, ma anche famiglie, adulti, giovani, anziani, soci e soci volontari, sul recupero di conoscenze come veicolo di valori e tradizioni; sulla valenza educativa che hanno le storie e la narrazione nel favorire processi di crescita; sulla decodifica della comunicazione intorno al cibo; sull’appartenenza generazionale attraverso l’uso e il consumo di oggetti simbolo.
Si tratta di occasioni di rifessione e di dialogo con il territorio e la comunità, in parallelo e a completamento delle attività svolte con la classe, in una “scuola senza confini e senza età”, dove i cittadini sono attori protagonisti nel costruire, ogni giorno, una crescita collettiva per una migliore convivenza e qualità della vita.

I luoghi dell'esperienza: il supermercato

Una caratteristica originale dell’esperienza Coop è l’uso dei propri punti di vendita, messi a disposizione dei ragazzi come luoghi reali del territorio esterno alla scuola: “l’extrascuola”.




Realizzazione: Vidigraph S.a.s. - Ultimo aggiornamento: 03 Ago 2017 - www.vidigraph.com - Contattaci

www.saperecoop.it - Registrato da Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori – COOP - CF: 97070490582


Contatori visite gratuiti